Perugia 05/11/2018

sdr
sdr

sdr

sdr
sdr

sdr

sdr
sdr

sdr

sdr
sdr

sdr

sdr
sdr

sdr

Oggi 05 novembre 2018 sono arrivati a Perugia (Italia) i ragazzi del progetto Erasmus+ denominato “European Atelier of Crafts”

Circa 60 ragazzi provenienti da Francia, Lituania, Polonia e Spagna saranno ospiti della Scuola dei Mestieri di ECIPA Umbria e della aziende che hanno aderito al progetto.

Ad inaugurare il meeting l’Assessore all’Istruzione della Regione Umbria, Antonio Bartolini, a fare gli onori di casa il Presidente e la Coordinatrice del progetto di Ecipa Fabrizio Salvanti e Adriana Chiacchella e per CNA Marina Gasparri, ideatrice del Progetto; Piero Montanucci Presidente di consorzio Futuro

Quale migliore occasione per avviare i lavori nella nuova sede supertecnologica di Ecipa a Fontivegge?

L’Assessore Bartolini ha portato il saluto ai giovani studenti sottolineando la natura ospitale di Perugia, città di Pace.

Si è unito al saluto Fabrizio Salvanti, entusiasta di vedere tanta Europa dentro Ecipa e Piero Montanucci che ha sottolineato l’importanza del confronto interculturale anche attraverso l’artigianato.

Marina Gasparri, creatrice del Progetto ha espresso soddisfazione nel vedere realizzato l’Atelier dei Mestieri, nella nuova sede, nel cuore di Fontivegge, un modello condiviso da altre scuole europee.

 

Appena popolata, ancora in attesa dell’inaugurazione ufficiale, la nuova sede è pronta ad ospitare tanti giovani provenienti da Francia, Spagna, Lettonia e Polonia e gli allievi italiani di Ecipa e Consorzio Futuro.

Accompagnati dai loro insegnanti delle Scuole JOSÉ LUIS CASTILLO-PUCHE (Yecla, Spagna), Riga Art and media school (Riga, Lettonia), TEB Edukacja sp. z o.o. (Poznań, Polonia) e dalla Camera di Commercio di Lione (Chambre De Métiers Et De L’Artisanat Du Rhône – Francia), i giovani studenti si misureranno con il modello di apprendimento messo a punto in Spagna lo scorso maggio per mano dei docenti di tutte le scuole partner.

 

I ragazzi soggiorneranno a Perugia per 14 giorni, grazie al Progetto “Atelier of crafts” finanziato nell’ambito del Programma Erasmus +, del quale Ecipa è coordinatore.

Uno scambio di buone prassi in ambito VET (formazione professionale) che permette ai giovani europei, che si stanno qualificando in una professione che riguarda i settori wellness and beauty, design and art craft, graphic and web design – ovvero parrucchieri, estetisti, grafici, fotografi, progettisti d’arredi, animatori sportivi, igienisti dentali, esperti di reti informatiche, addetti all’accoglienza, designer tessili – di fare un’esperienza formativa in un’impresa del territorio perugino.

 

Per sette giorni ciascun allievo realizzerà un work experience in una delle nostre imprese. Imprese che si sono dimostrate aperte e accoglienti, disponibili al dialogo e allo scambio culturale.

 

Penumbria Studio, Studio Dentistico Dott. Pasquini Adriano, Soc Coop. Sistema Museo, I Donati
Il Primosole Centro Estetico, Grafox S.R.L. Jean Louis David, Franck Provost, Franck Provost, Corpus Wellness E Fitness Club, Eventuno Srl, Vignaroli Studio fotografico, Feeling Solarium Estetica S.N.C. Di Tinarelli Gianfranco, Dentalplus – Studio Dentistico Castrona’, Promovideo, Ime, Palestra Energia, Eagle Projects, E21, Galassia (Pashmere), Blackout Entertainment, Adriano Scognamillo Studio fotografico, Corso Como Arredamenti, Levita – Pcsnet Umbria, Pucci Ufficio

 

Questa è la lista delle aziende ospitanti che hanno firmato i learning agreements mettendosi in gioco e dimostrando di voler far parte del sistema formativo che prende in carico i giovani e li porta ad acquisire professionalità spendibili sul mercato del lavoro.

 

Alla base di tutta l’esperienza il modello metodologico che anima il progetto: un tipo di formazione partecipata tra pari fondata sullo scambio di conoscenze ed esperienze e sull’apprendimento reciproco sia metodologico che operativo. Una scuola professionale che rispetti gli stili di apprendimento dei giovani e tenga conto dell’innovazione tecnologica. Una Scuola professionalizzante in sintonia con il mercato del lavoro.

 

Oggi in Ecipa erano presenti circa 180 studenti (quelli stranieri, più quelli che frequentano i corsi professionalizzanti di Ecipa).

Ed oggi si è avuta la conferma che questo dell’Atelier dei mestieri è un progetto che, oltre a trasferire competenze e mettere a punto un modello metodologico per l’acquisizione la valutazione dei saperi, cerca di dare dignità alla formazione professionale e prediligere lo scambio e l’interculturalità, oltre ad essere un’occasione perfetta per mostrare la nostra città, il nostro cibo, arte la cultura e l’artigianato che da sempre la contraddistinguono.